"Non voglio immigrati da quei cessi di paesi", bufera su Trump

Elias Hubbard
January 14, 2018

Secondo le indiscrezioni raccolte dal Washington Post, il tycoon si sarebbe così durante un meeting nello studio ovale riferendosi agli stranieri che provengono da Haiti e dall'Africa e aggiungendo, poi, che l'America dovrebbe piuttosto avere immigrati che arrivano da nazioni come la Norvegia.

Pur ammettendo di aver usato "un linguaggio duro", Trump ha negato di aver mai usato l'espressione "shithole countries". Ieri il gruppo aveva detto di aver raggiunto un accordo preliminare per proteggere i giovani immigrati "dreamer" dalla deportazione. "Ferma condanna dell'Unione africana per "i commenti xenofobi, razzisti e oltraggiosi" del presidente, si legge invece nel comunicato diffuso dagli ambasciatori dei Paesi africani all'Onu dopo la riunione di emergenza".

E il presidente americano non smette di stupire: a sorpresa in un'intervista al Wall Street Journal afferma di "avere probabilmente un rapporto molto buono con Kim Jong-Un". Difficile sì, ma certamente non impossibile se si tratta di un personaggio del calibro di Trump.

Le parole di Trump scuotono il mondo. Il presidnte ha rinunciato alla visita in Gran Bretagna per inaugurare la nuova ambasciata americana.

Il presidente americano Donald Trump si appresta a prorogare il congelamento delle sanzioni verso l'Iran previsto nell'accordo sul programma nucleare di Teheran.

Other reports by Click Lancashire

Discuss This Article

FOLLOW OUR NEWSPAPER