Brexit: Juncker, non c'è ancora accordo

Henrietta Strickland
December 7, 2017

"Ogni giorno perso rende" un accordo sulla Brexit entro il Vertice del 14 e 15 dicembre "molto piu' difficile", ha detto il portavoce della Commissione, Margeritis Schinas. Oltre che con Tusk, Varadkar ha parlato al telefono anche con il presidente della Commissione europea Jean-Claude Juncker, prima del sua pranzo di lavoro con Theresa May. "Bisogna essere in due per essere ottimisti", ha spiegato Schinas.

Un'ultima proroga di 48 ore, concessa apparentemente da Bruxelles, per sciogliere il nodo del confine in Irlanda e chiudere l'accordo sulla prima fase negoziale della Brexit saltato lunedì.

Secondo l'Independent, un progetto di accordo ottenuto dalla tv irlandese Rte manterrebbe di fatto l'Ulster nel mercato unico europeo e nell'Unione doganale, con le regole attuali, contrariamente a quello che succederà in Gran Bretagna.

Lo ha detto il primo ministro britannico Theresa May al Parlamento. Donald Tusk, che rappresenta il livello politico-decisionale dei governi Ue, ha ricevuto la premier britannica subito dopo e ha fatto sapere di aver cancellato il suo previsto viaggio in Medio Oriente nei prossimi giorni, per concentrarsi solo sul superamento degli ultimi problemi nella trattativa per la Brexit.

Intanto, le grandi aziende stanno intensificando i loro sforzi per mettere in atto piani di ristrutturazione per far fronte a uno scenario di Brexit caotica, che sarebbe il risultato di una mancata intesa tra Londra e Bruxelles. "Questo non è un fallimento" dei negoziati ma l'inizio dell'ultimo miglio", ha aggiunto.

Other reports by Click Lancashire

Discuss This Article

FOLLOW OUR NEWSPAPER